| EN | | DE |
| EN | | DE |
logo Delicious Cortina
Gusella
©Giacomo Pompanin
          | EN | | DE |
| EN | | DE |
logo Delicious Cortina
Gusella
©Giacomo Pompanin

Via ferrata Ra Gusela

Bellissimo percorso attrezzato, breve e adatto anche ai neofiti in quanto non presenta difficoltà tecniche rilevanti.

Il panorama che si gode dalla cima del monte Nuvolau è davvero spettacolare ed è rinomato fin dagli albori dell'alpinismo. Non a caso proprio qui venne costruito nel 1883 il Nuvolau, il rifugio il più antico delle Dolomiti a quota 2.575 metri.

l percorso attrezzato si sviluppa sulla parete sud del gruppo del Nuvolau e viene normalmente effettuato in salita partendo dal Passo Giau.

Spesso si fa in abbinamento con la ferrata dell'Averau.

Indicazioni utili

  • Per approfondire il tema si rimanda alla pubblicazione "Ferrate a Cortina" di Francesco Cappellari
     
  •   La descrizione è stata gentilmente fornita dal Gruppo Guide Alpine Cortina
     
  • *Normale dotazione da ferrata:
    -casco
    - imbragatura
    - set da ferrata (2 longe, 2 moschettoni, dissipatore)
    - i guanti  non sono indispensabili ma vivamente consigliati

  •  

 

SCHEDA

Difficoltà: medio; percorso attrezzato che richiede comunque attenzione

Punto di partenza: dal Passo Giau oppure dal rifugio Cinque Torri in direzione sud lungo il sentiero 443 e poi 438

Punto di arrivo: passo Giau oppure ritorno al rifugio Cinque Torri

Tempo di percorrenza: 2,5 ore/hrs./Std.

Dislivello totale: 340 m dal Passo Giau – 390 m dal Rifugio Cinque Torri

Dislivello ferrata: 350 m.

Quota di partenza: 2.137

Quota massima: 2.574 m

Accesso:

dal Passo Giau per sentiero n. 443 fino ad incrociare il segnavia n. 438. Da qui inizia la sentiero che porta all’attacco della ferrata in un canale della parete est de Ra Gusela. Oppure dal rifugio Cinque Torri in direzione sud sempre lungo il sentiero 443 fino allo stesso incrocio per il sentiero 438.

 

 

Salita:

Il tracciato segue le fratture naturali della roccia, si sale un canalino di roccia friabile, ma ben ripulito dai numerosi passaggi, una scaletta metallica consente di superare un tratto più ripido. Usciti dal primo tratto della ferrata si attraversa il paesaggio lunare del Nuvolau. Arrivati sotto lo spigolo del Nuvolau, si affronta l’ultimo pezzo della ferrata che, attraverso la cresta, porta al rifugio Nuvolau. Dal rifugio Nuvolau in 30 minuti si scende al rifugio Averau.
 

Discesa:

una volta raggiunto il rifugio Averau si può prendere il sentiero 439 e raggiungere così il rifugio rifugio Cinque Torri in 40 minuti. Se invece bisogna tornare a passo Giau una volta raggiunto il rifugio Averau si può prendere il sentiero 464/452 che in un'ora e trenta porta a passo Giau, oppure si può ritornare comodamente con la seggiovia Fedare.

 

Cima: Nuvolau – versante sud est / Nuvolau – south-east face

Esposizione: salita sud est - discesa ovest

Attrezzatura: *normale dotazione da ferrata. In caso di presenza di neve prevedere attrezzatura appropriata

Periodo consigliato: da giugno ad ottobre (attenzione alle nevicate di primavera o autunnali precoci)