| EN | | DE |
| EN | | DE |
logo Delicious Cortina
FerrataAverau
©Archivio Guide Alpine Cortina
          | EN | | DE |
| EN | | DE |
logo Delicious Cortina
FerrataAverau
©Archivio Guide Alpine Cortina

Via ferrata Monte Averau

Ottimo punto di partenza per chi vuol iniziare ad affrontare questo genere di itinerari, è una ferrata facile e percorribile in mezza giornata.

La partenza è situata nei pressi del rifugio Averau, comodamente raggiungibile dai passi Giau e Falzarego.  Dal rifugio si segue il sentiero segnalato che dirigendosi a nord, superato in salita il ghiaione, raggiunge l’attacco della ferrata in corrispondenza della gola Nord dell’ Averau. Dopo aver superato alcuni tratti verticali attrezzati con funi fisse e raggiunta la cima,  lo sguardo domina a 360 ° sul Pelmo, il Civetta, l'Antelao e il Sorapiss.

  • ATTENZIONE: essendo una ferrata priva  di difficoltà, anche se non banale, e piuttosto breve, è molto frequentata. Evitare quindi i periodi d’alta stagione anche in considerazione del fatto  che  l’andata e il ritorno percorrono lo stesso tragitto  e quindi è possibile incontrare ingorghi.
     
  • Per approfondire il tema si rimanda alla pubblicazione "Ferrate a Cortina" di Francesco Cappellari.
     
  •   La descrizione è stata gentilmente fornita dal Gruppo Guide Alpine Cortina.
     
  • *Normale dotazione da ferrata:
    -casco
    - imbragatura
    - set da ferrata (2 longe, 2 moschettoni, dissipatore)
    -I guanti  non sono indispensabili ma vivamente consigliati

     

 

SCHEDA

Difficoltà: facile; si segnalano un paio di metri impegnativi per la mancanza di appoggi

Punto di partenza: dal rifugio Averau si segue il sentiero segnalato

Punto di arrivo: passo Giau o passo Falzarego

Tempo di percorrenza: 2 ore totali, 2 hrs, 2 Std.

Dislivello totale: 500 m

Dislivello ferrata: 100 m

Quota di partenza: 2400 m

Quota massima: 2649 m

Accesso:

si può partire da passo Giau o passo Falzarego ma in ogni caso si deve raggiungere il rifugio Averau, a 15 minuti dall’attacco della ferrata. Se si parte da passo Giau si può parcheggiare nei pressi del rifugio Fedare e si prende il sentiero n. 464. In 40 minuti circa si arriva al rifugio Averau. L’alternativa più comoda è veloce è quella di prendere la seggiovia Fedare. Il rifugio Averau si può raggiungere anche da passo Falzarego prendendo la seggiovia 5 Torri fino al rifugio Scoiattoli e poi camminare per circa 20 minuti (sentiero 439) oppure si può partire da Baita Bai de Dones e raggiungere il rifugio a piedi percorrendo il sentiero 441 (tempo di percorrenza: 1,30 ora).

Salita:

verso sinistra si parte con traverso di una decina di metri, piuttosto facile grazie ai buoni appigli. Si prosegue per alcuni metri verticali e privi di appigli. È il tratto più difficile. Si raggiunge quindi un bivio: a sinistra si sale all’interno di uno stretto camino dotato di staffe che agevolano la salita; generalmente questa è la scelta per la discesa; a destra si deve affrontare un passaggio di circa 6 metri su placca verticale. Si prosegue per una cengia per poi risalire un canale attrezzato, superato il quale si sale seguendo alcuni ometti e in poco si raggiunge la croce di vetta.

Discesa:

dalla croce di vetta si scende a ritroso per l’itinerario dell’andata per ritornare al rifugio Averau.

Cima: Averau

Esposizione: Nord est

Attrezzatura: *normale dotazione da ferrata. In caso di presenza di neve prevedere attrezzatura appropriata

Periodo consigliato: da giugno ad ottobre (attenzione alle nevicate di primavera o precoci)