| EN | | DE |
| EN | | DE |
logo Delicious Cortina
Galleria-Piccolo-Lagazuoi
©Giacomo Pompanin
| EN | | DE |
          | EN | | DE |
logo Delicious Cortina
Galleria-Piccolo-Lagazuoi
©Giacomo Pompanin

Galleria del Piccolo Lagazuoi

Unica nel suo genere, la Galleria del Lagazuoi o galleria di Mina affascina per la sua storia.

Racconta l’enorme lavoro e i patimenti dei due diversi schieramenti nel corso della Prima Guerra Mondiale.
Le rare feritoie scavate nella roccia offrono uno spettacolare panorama su tutta l’area.

Ottima scelta per giornate con meteo incerto, si consiglia la percorrenza in discesa vista l’elevata pendenza, ma anche salire la galleria ha un incredibile fascino immaginando i soldati che trasportavano viveri e munizioni in prima linea.
Il percorso è interamente attrezzato con fune metallica e non presenta particolari difficoltà.

L'imbocco superiore si raggiunge direttamente dal Rifugio Lagazuoi percorrendo il sentiero segnalato.

L’imbocco inferiore della galleria permette di arrivare alla Cengia Martini fra baraccamenti ed altri resti di guerra. Lungo un altro percorso segnalato, si raggiunge in breve il segnavia 402 e con questo sentiero il Passo Falzarego.

È vivamente consigliato un abbigliamento pesante perché la galleria è fredda e umida.

Il percorso è nelle viscere della montagna e nell’oscurità, è necessario munirsi di caschetto e torcia elettrica noleggiabile al passo Falzarego.

 

 

Lungo il percorso